Ozonoterapia

E’ una tecnica validata e riconosciuta a livello universitario, consistente nell’ erogazione di una miscela gassosa di ossigeno-ozono (O2O3) nell’organismo, attraverso varie tecniche a concentrazioni e quantita’ variabili in rela-zione alle patologie da trattare, cio’ permette spesso di raggiungere risultati insperati su: ERNIE, PROTRUSIONI LOMBARI e CERVICALI; poichè alla base del dolore provocato da queste affezioni vi è un conflitto in uno spazio limitato tra la radice nervosa e la massa discale nel canale vertebrale

Le tecniche tradizionali agiscono sulla struttura discale indebolendola ulteriormente o eliminandola provocando così degenerazione artrosica e nuova protrusione. L’ OZONO agisce invece solo sulla porzione erniata, la regres-sione della sintomatologia è rapida e completa il che, unito all’ assenza di effetti collaterali e all’ elelevatissima efficacia, fanno della terapia con O2O3 il trattamento di elezione per l’ ablazione dei dischi intervertebrali protrusi o rilassati.

IN CHE CONSISTE LA TERAPIA?

La tecnica viene effettuata mediante 2 o 4 iniezioni paravertebrali muscolari profonde a livello della zona interes-sata

QUANTE SEDUTE OCCORRONO E CON QUALE FREQUENZA
Non vi è ovviamente un numero preciso variando in base alla sede e alla tipologia dell’ernia ed alla risposta indi-viduale; indicativamente cominciano ad aversi risultati significativi nella gran partew dei casi in media con 8 – 10 sedute i pazienti che migliorano nettamente già dalla prima o seconda o altri nei quali bisogna spingersi fino ad un massimo di 20.Normalmente le prime quattro o sei sedute hanno cadenza bisettimanale poi una a settimana.

QUANTO DURA L’INIEZIONE ED E’ DOLOROSA?
A parte la paura dell’ ago e il leggero senso di pesantezza dovuto alla diffusioner del gas, se la tecnica è condotta dal medico con cautela e perizia è praticamente indolore anche se ovviamente individui particolarmente sensibili possono riferire maggior fastidio ed indolenzimento che si esauriscono comunque in pochi minuti

BASTA UN CICLO O BISOGNA RIPETERLO?
bello dell’ozonoterapia è che agendo direttamente sulla causa e non sul sintomo , una volta risolto il problema per il riassorbimento dell’ernia il risultato è permanente e praticamente definitivo, nei rari casi di recidiva peraltro as-solutamente inferiori a ai casi operati si puo’ comunque ripetere la terapia.

Ci SONO CONTRINDICAZIONI ASSOLUTE O RELATIVE?
SI non possono sottoporsi alla terapia con ozono i soggetti affetti da FAVISMO, IPOTENSIONE, IPERTIROIDISMO e quelli con ernie DURE, FIBROSE e CALCIFICHE ( sara’ comunque in questo caso il medico a valutare il caso

CHI PUO’ EFFETTUARE LA TERAPIA ?
Esclusivamente medici possibilmente specialisti che abbiano inoltre effettuato corsi specifici. Nel nostro centro ci atteniamo ai protocolli ed apparecchiature raccomandate dalla Società’ italiana di OssigenoOzonoTerapia

Antalgici – Antinfiammatori – Biostimolanti

L’Ozono Terapia è spesso risolutiva nel trattamento dei dolori di Schiena, Spalle, Ginocchia, Piedi e Mani:
– Dolore cronico, specialmente di tipo infiammatorio, sia articolare che muscolare;
– Dolori alla schiena (cervicalgia, lombalgia e sciatica)
– Reumatismi, Artrosi e Artriti;
– Fibromialgia e sindrome di fatica cronica;
– Mialgie e Contratture muscolari;
– Tendinite acuta e cronica.

La terapia è praticamente indolore, non presenta effetti collaterali ed ha pochissime controindicazioni.
– Percentuale delle guarigioni che, secondo la letteratura oscilla tra l’80-90% dei casi
– Innocuità assoluta (nessuna allergia all’ossigeno)
– Nessuna limitazione nelle indicazione
– Nessuna necessità di riposo

Pin It on Pinterest